Questa di HBO è Big Little Lies la miniserie da non lasciarsi proprio sfuggire. La regia è del canadese Jean-Marc Vallée (Dalla Buyers Club 2013, Sharp Objects 2018), che dirige la straordinaria esplorazione del più intimo mondo femminile. Insomma storie complicate di donne intelligenti che il regista ha più volte dichiarato di amare.

Tratta da romanzo omonimo della scrittrice australiana Liane Moriarty pubblicato nel 2014, la serie è stata adattata dallo sceneggiatore David E. Kelley noto soprattutto per essere il marito dell’attrice, tre volte nominata all’Oscar, Michelle Pfeiffer.

In Big Little Lies “Nessuno sa mai niente su nessuno”

Nella cittadina di Monterey nello stato della California, le donne vivono la vita di tutti i giorni. Figli da portare a scuola, matrimoni spezzati, vite di facciata, nel chiacchiericcio giornaliero di questo o di quello. Così diverse e del tutto simili, così speciali e spesso in contrasto, tuttavia in cerca della loro giustizia, queste donne vivono gli opposti del loro genetico antagonismo. Registe di se stesse e degli altri, ognuna per motivi diversi, è parte integrante e attiva di una comunità dove gli uomini continuano a vivere la loro complicata immaturità.

Madeline MacKenzie, Celeste Wright, Jane Chapman, Renata Klein, e Bonnie Carlson, sono protagoniste nella serie e un compendio di vite e vissuti diversi, tuttavia nello stesso tempo un tutt’uno granitico di determinazione forza e coraggio. Ognuna di esse è l’archetipo di un genere, dalla benestante manager in carriera, criticata per il suo ruolo di madre troppo impegnata (Renata), a quella immersa nell’universo olistico-Zen (Bonnie).

Jane Chapman interpretata da Shailene Woodley, è invece alla continua ricerca di pace. Jane fugge dalla violenza di un ricordo, e vive l’identità di madre single e precaria nel lavoro, con quel il senso d’inadeguatezza al cospetto di donne apparentemente affascinanti. Così che, colpita da un contesto d’indiretta violenza verbale e false accuse, è incapace di difendersi, ancora troppo debole per il suo vissuto.

5 donne protagoniste: “Persone brutalmente competitive

Tuttavia il fuoco dell’antagonismo è incarnato da Madeline, interpretata incredibilmente da Reese Witherspoon. Madeline MacKenzie muove le fila, gestisce l’universo e lotta contro le ingiustizie. Una forte personalità che in altri contesti potrebbe essere detestata per la sua invadenza. Una madre che si destreggia tra crisi adolescenziali e frustrazioni personali come moglie imperfetta. Perché Madeline crea fratture, tuttavia coinvolge e prorompe, difende e aiuta. La sottile e piena comprensione del suo essere è la chiave di volta alle istruzioni per l’uso.

Inutile dire che il suo ruolo è perfetto e racchiude tutto ciò che molte donne vivono ma non dicono. Un mix esplosivo di sentimenti che sconfinano agli estremi. Reese Witherspoon che è anche produttrice di Big Little Lies con Hello Sunshine, teneramente dice a Vogue: “Ci sono stati giorni in cui guardavo Nicole Kidman e pensavo, non posso credere che sto lavorando”con lei.

Nicole Kidman fermo immagine tv

Big Little Lies non è una serie qualunque, ma l’essenza del femminile impossibile da esplorare dove solo le donne infine si riconoscono.

Celeste, interpretata dal premio Oscar Nicole Kidman (Nine Perfect Strangers, The Undoing), ha una vita apparentemente perfetta, una casa da copertina, due figli meravigliosi e un marito che dice di amarla ma che fa tanto A letto con il nemico. Annientata come donna, Celeste nasconde per paura e vergogna, una verità molto dolorosa. 

La Kidman è anche produttrice esecutiva del progetto con la Blossom Films. In Big Little Lies si è superata per empatia e credibilità. Il ruolo, non certo dei più facili, le è costato una profonda esplorazione intellettuale e grande sofferenza anche fisica, tanto da dover ricorrere alla somministrazione di analgesici per mitigare i dolori testimoniati dai lividi sul corpo.

“Mi sono fatto strada attraverso quel personaggio perché l’unico modo per interpretarla era sentirsi ed essere lei”. Dirà in un’intervista a Vogue. “Ero piuttosto contusa”, tanto che il marito, il cantante Keith Urban, le avrebbe detto: “Scatterò una foto della tua schiena perché è coperta di lividi profondi e pesanti”. L’attore svedese Alexander Skarsgard che nella serie è Perry Wright il marito di Celeste, ha raccontato a Volture che più volte lui e Nicole si assicuravano di stare bene, dopo avere girato le loro scene più violente. La serie stessa è un’esortazione per le donne incapaci di ribellarsi alle violenze domestiche; avere il coraggio di chiedere aiuto e denunciare, è in qualche modo un primo passo per contrastare gli abusi. Nella vita vera Nicole Kidman è portavoce di UN Women Say NO-UNiTE to End Violence against Women initiative

Big Little Lies Premi e curiosità

Nel 2018 la Kidman otterrà il meritato Golden Globe come migliore attrice della serie televisiva. Secondo un’intervista rilasciata a Marie Claire, pare che le due figlie della Kidman e Keith, Sunday Rose e Faith Margaret, avranno un piccolo ruolo a sorpresa come comparse nello show. Golden Globe anche per Laura Dern, che nella serie è Renata Klein, come migliore attrice non protagonista in Big Little Lies.

Come si legge in HBO, c’è stata una attenzione totale da parte di Gregory H. Alpert direttore delle locations (Sharp Objects nel consistente curriculum), nella scelta delle case di ogni personaggio dello show, calibrate proprio sull’identità delle protagoniste su precise indicazioni del regista Jean-Marc Vallée

Invadente è il paesaggio affacciato sull’oceano, che pare il leitmotiv della bellezza prorompente della natura violenta e della libertà. La colonna sonora ci riporta a fantasticare sugli anni ’70 nella sequenza della gita con il sotto fondo di Dreams dei Fleetwood Mac, e racchiude il senso della storia con la delicatezza di September Song di Agnes Obel. Per restare in tema di musica, Zoë Kravitz, che in Big Little Lies interpreta Bonnie Carlson, è figlia di Lenny Kravitz e anche lei cantante e modella. Bellissima e spregiudicata, Zoë ha diverse foto sexy nel suo profilo Instagram. Tanto per fare un po’ di gossip, ricordiamo che Lenny Kravitz ebbe una relazione con la Kidman, la quale lo lasciò con grande sofferenza a causa dei suoi continui tradimenti.

Stagione 2 con Meryl Streep

Nata inizialmente come una “close ending season”, la serie vincitrice del Golden Globe 2018 e Primetime Emmy nel 2017, attraverso l’ultima sequenza anticipava già una possibile seconda Stagione. Il 9 giugno lo show di HBO alza dunque il livello con nuovi ingressi. Su tutti quello di Meryl Streep, una delle attrici più nominate e tre volte premio Oscar, che entra nello show in veste di suocera di Celeste. In teoria la serie si conclude qui ma, come riportato da Hollywood Reporter, forse non è ancora finita. Pare che la scrittrice Liane Moriarty stia per completare in “fretta e furia” il suo nuovo libro per la produzione della terza stagione. Come sempre rimaniamo in attesa.

VOTO DI IMDb 8,6

Rottentomatoes 89% Giudizio del pubblico 88%

BIG LITTLE LIES SERIE TV DRAMMATICAHBOSKY
PRIMA STAGIONE2017EPISODI 7
SECONDA STAGIONE2019EPISODI 7
TERZA STAGIONE ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *